Mostra mercato del tartufo bianco pregiato delle Marche

tartufobianco

Nei weekend di ottobre (7-29) torna a Sant’Angelo in Vado(Pu) la Mostra mercato del tartufo bianco pregiato delle Marche. L’antica Tifernum Mataurense si prepara all’edizione numero 54 della Mostra basata su due obiettivi. Rispetto per l’ambiente ed eco sostenibilità saranno le parole chiave dell’edizione 2017. Per un mese intero il cuore di Sant’Angelo in Vado, da Piazza Umberto I a Piazza delle Erbe, passando ovviamente per Corso Garibaldi (dove stazioneranno i commercianti visto il successo dell’anno scorso), sarà caratterizzato da tutti i passaggi che il prelibato tubero compie prima di arrivare sui piatti, lamellato a condimento di una tagliatella o di un filetto. Una mostra dal sapore “green” dunque, dove il tartufo sarà protagonista totale così come lo saranno i bambini con una piazza interamente loro dedicata con attività e laboratori incentrati sulla favola di Pinocchio che simbolicamente rispecchia quello che è la mostra di Sant’Angelo in Vado, una mostra nata nel 1964 quasi per “gioco” e arrivata ad essere “reale” al punto di diventare riferimento nazionale. Tanti saranno anche gli appuntamenti culturali come mostre e visite a musei, chiese e palazzi ottocenteschi, prime su tutte la Domus del Mito, il più importante ritrovamento archeologico venuto alla luce negli ultimi 50 anni e le letture in piazza Umberto I, per l’occasione ribattezzato il “Giardino degli amori segreti”. Come di consueto poi, a impreziosire ulteriormente la kermesse, ci sarà la consegna del premio “Tartufo d’Oro” importante evento che richiama personaggi del mondo dello spettacolo e autorità che si sono distinti nell’impegno per il sociale, il motoraduno che da 39 anni coinvolge centauri di tutta Europa, e gli show cooking quest’anno ancora più ricchi e prelibati. www.mostratartufo.it

La manifestazione offre occasione per visitare Sant’Angelo in Vado, centro del Montefeltro lungo le rive del fiume Metauro. www.comunesantangeloinvado.it

Da Sant’Angelo in Vado si può costruire un itinerario nel Montefeltro fra Apecchio, Carpegna, Mercatello sul Metauro fino ad entrare a Urbino www.montefeltroturismo.it